Il professionista della tua bellezza

Opening Hours : Dal Lunedì al Venerdì 10.00 - 20.00
  Contact : +39 063215682

P.R.P. (Platelets Rich-Plasma)

È una delle tecniche piu’ innovative pei il ringiovanimento globale, senza chirurgia.

Si ottiene concentrando le piastrine autologhe (cioe’ dal paziente stesso con un’esame del sangue) e derivando da esse i fattori di crescita piastrinici (PDGF: Platelet Derived Growth Factors).

Si tratta di un procedimento medico estetico, non chirurgico, che permette di utilizzare i fattori di crescita e potenziare ed accelerare la rigenerazione dei tessuti.

Utilizzato anche nella chirurgia della calvizie; ottimi risultati.

L’obiettivo è ristrutturare la pelle, favorendone un’elasticità senza paragoni. I risultati ottenibili sono quelli di una vera tecnica di Biorivitalizzazione: in condizioni normali permette una cute piu’ tonica, più elastica, piu’ turgida, piu’ fresca e giovane; in caso di ferite chirurgiche od innesti, migliora ed accelera il processo di guarigione!

Read More

Epilazione

EPILAZIONE DEFINITIVA

Consiste nel trattamento laser di ultima generazione per la rimozione definitiva dei peli sull’intera superficie del nostro corpo (ascelle, inguine, spalle, dorso, labbro, mento, etc….).

 

La fotoepilazione richiede una seduta di pochi minuti ed un ciclo di almeno 4 – 6 sedute, a cadenza mensile.

Per il trattamento dei peli superflui da viso e corpo, uomini e donne possono ricorrere con ottimi risultati alla fotoepilazione a mezzo luce pulsata ad alta intensità (IPL – Intense Pulsed Light).

Il trattamento realizzato da un medico esperto consente di raggiungere una riduzione del patrimonio bulbare pari all’80%.

I numeri della depilazione laser – epilazione IPL:

Durata della seduta: 5-40 min (dipende dalla zona).
Numero minimo sedute: 4-6 a cadenza mensile
Esposizione al sole: 7 giorni dopo la seduta

 

NEW ULTRASHAPE

Si chiama Lipoclasia, indica la capacità di disgregare le cellule adipose.

E’ il risultato degli ultrasuoni focalizzati (Guida Non Invasiva a Ultrasuoni Focalizzati Selettivi) che creano un’immagine 3D dei depositi grassi, convogliano l’energia nel deposito lipidico sottocutaneo e disgregano le membrane cellulari adipose.

Il grasso disciolto viene trasferito nel fegato ed eliminato dall’organismo, attraverso i normali percorsi dei grassi alimentari. A rendere unico il sistema, è il raggio a ultrasuoni capace di colpire aree specifiche di grasso resistente, che non risponde alla dieta alimentare.

Questa tecnica rompe solo le cellule adipose della regione corporea prescelta, mentre i tessuti circostanti, come i vasi sanguigni e i nervi, non vengono intaccati. Studi clinici dimostrano che già dopo un’applicazione, i pazienti possono ottenere una riduzione media della circonferenza corporea di 2 centimetri.

 

CAVITAZIONE

È l’ultima tecnologia “sciogli grasso”!

Elimina il grasso tramite un manipolo che eroga gli ultrasuoni a bassa frequenza, che a contatto con la pelle, si trasformano in micro bollicine che inglobano le cellule adipose e le “spremono” fino a farle implodere rilasciando i lipidi.

Le frequenze utilizzate sono regolabili per ottenere risultati in profondità. I maggiori benefici sono: il drenaggio, grazie al movimento dei lipidi stagnanti, il miglioramento della permeabilità della membrana cellulare, l’effetto lifting grazie alla separazione delle fibre di collagene.

Read More

Procedimenti non chirurgici

Oggi la medicina estetica ha raggiunto livelli d’eccellenza, ha fatto veri passi da gigante, in apparecchiature e in materiali perfettamente compatibili con il nostro organismo.

Il medico estetico moderno possiede un ampia gamma di soluzioni.

Chiaramente non puo’ e non deve sostituirsi alla chirurgia, in quanto sarebbe un errore in termini di risultato e di aspettative del paziente.

La medicina estetica è un ottimo alleato della chirurgia plastica, contribuendo efficacemente, sia nel pre operatorio per avvicinarsi all’intervento chirurgico nel modo ottimale, che nel post operatorio con trattamenti mirati e sinergici valorizzando il risultato finale.

(Es. trattamento cutaneo del viso con laser o peeling, in seguito ad un lifting facciale).

Spesso assistiamo ad un abuso, un eccesso di applicazione di questi trattamenti; la medicina estetica come tutta la pratica medica si basa sulle corrette indicazioni. E’ molto importante affidarsi agli specialisti della materia, con preparazione certificata e dimostrata, al fine di evitare tutte le esagerazioni ed errori che ne deriverebbero.

Inoltre le varie metodiche a disposizione, possono essere utilizzate in modo combinato a seconda del grado di invecchiamento cutaneo del viso e del corpo.

 

BOTOX

Applicazione di tossina botulinica di Tipo A, per il trattamento di rughe del viso e del collo.

La sua applicazione va ripetuta nel tempo in media ogni 6-8 mesi; durante le ripetute sessioni notiamo l’attenuarsi dei nostri solchi, rughe divenute piu’ gentili, rispettando assolutamente l’età del paziente e conservando la propria fisionomia, senza congelare l’espressione facciale. Risultati molto naturali che donano un viso piu’ fresco, riposato attenuando il tempo che passa. Importante è conoscere bene l’anatomia, avere un senso estetico e conoscere le dosi di applicazione!!

 

RIEMPITIVI o FILLERS

I migliori sono costitutiti da acido ialuronico, costituente naturale presente nei tessuti connettivi, compresa la cute. E’ uno dei componenti fondamentale dell’architettura della nostra pelle. Questa molecola naturale, è essenziale per la formazione della matrice di collagene e di fibre elastiche e per il mantenimento dell’idratazione cutanea.

La sua durata dipende dalla sua consistenza, che a sua volta dipende dalla profondità ove viene applicato. In media dura dai 6-9 mesi.

Conferisce alla nostra pelle quelle caratteristiche di resistenza, elasticità, tono, elementi tipici di una cute giovane, che nel tempo diminuiscono naturalmente, generando solchi e rughe, espressione del tempo che avanza. Anche gli agenti atmosferici o i raggi artificiali (lampade), accelerano questo processo di invecchiamento appesantendo il nostro viso!

 

Perché farlo??

Ogni volta che si avverte il desiderio di contrastare i segni del tempo, ridonando volume ad aree del viso o corpo (decollete’) che lo hanno perso, o definendo meglio alcune caratteristiche del nostro volto (definizione labbra, non aumento..!! per esempio dovuto al fumo di sigaretta, o al semplice invecchiamento con riduzione del tono labiale).

 

CARBOSSITERAPIA

Consiste nell’iniettare sottocute, grazie a minuscoli aghi, anidride carbonica. Questo gas, presente nell’organismo e pertanto innocuo, provoca un aumento della contrattilità delle arterie e del flusso sanguigno: i tessuti ricevono piu’ ossigeno, le tossine vengono eliminate, il gonfiore si riduce. Ha un’ ottima capacità lipolitica che aiuta a riattivare la circolazione.

 

OSSIGENOTERAPIA

Evoluzione della mesoterapia, consiste nell’iniettare ossigeno medicale nel derma profondo. La sua azione è assolutamente lipolitica. Il trattamento è del tutto indolore e non vengono minimamente lesionati i capillari superficiali, come accadeva con la mesoterapia classica.

Questa speciale iniezione ha una duplice funzione: agisce sul tessuto adiposo, rompendo le membrane delle cellule grasse, riducendo gli accumuli, e sulla cute, aumentando la percentuale di ossigeno nei tessuti.

 

SCLEROTERAPIA

Applicazione di sostanza sclerotizzante all’interno dei capillari presenti sul viso o sul corpo!

Tale tecnica puo’ essere manuale per le gambe e con la luce pulsata per il viso.

 

TRATTAMENTO MACCHIE CUTANEE

Viso, collo, decollete’ con luce pulsata e peeling vari a seconda delle necessità.

Read More

Liposcultura

Consiste nel ripristinare il corretto rapporto volumetrico con le altre unità anatomiche della faccia.

Si puo’ effettuare sia con l’introduzione di una protesi in silicone, completamente compatible con il nostro organismo, sia con la tecnica del lipofilling, utilizzando il nostro grasso corporeo.

Read More

Face lifting

E’ lo specchio con il mondo esterno, riflette il nostro equilibrio tra corpo e anima; ecco l’importanza dell’armonia prima con noi stessi poi con gli altri.

Read More

Trapianto di capelli

Le informazioni su questo tipo di chirurgia si possono trovare in qualsiasi sito informativo, comunque di seguito troverete le principali spiegazioni, che dovranno necessariamente essere poi completate, con una visita medica personalizzata.

Vorrei in queste poche righe far partecipare il paziente al mio entusiasmo, che è cresciuto gradualmente per la chirurgia della calvizie.

I primi contatti li ebbi grazie al Dr. H.Radwansky mio Professore nella epoca della specializzazione a Rio de Janeiro in chirurgia plastica, nella prestigiosa scuola del Prof. I.Pitanguy;

con lui trattammo casi secondari di lifting facciali, che per trazioni esagerate nella zona parietale (sopra l’orecchio, a livello dell’attaccatura dei capelli), avevano causato una sofferenza vascolare inizialmente, e la caduta dei capelli stessi in secondo luogo. Trattammo inoltre casi di alopecia cicatriziale, aree di ustioni, tumori del cuoio capelluto, con successivo rinfoltimento capillare, e casi di trapianto di capelli artificiali, che avevano causato forti problemi infiammatori e di infezione.

Ringraziero’ sempre il mio Prof. che con la sua equipe perfettamente organizzata, mi stimolava a continuare nel perfezionarmi, in questa chirurgia, che oggi giorno, se fatta artigianalmente è una vera e propria arte. Si vedono immediatamente le differenze con un lavoro fatto con superficialità; un lavoro ben fatto si nota con molta difficoltà, non si vede!

Bisogna essere maniaci nella precisione, avere la tecnologia adeguata (microscopi e particolari strumenti chirurgici) ed una equipe organizzata, che funziona come un orchestra che suona tutta allo stesso tempo. Le unità follicolari, una volta preparate dall’equipe, vengono posizionate dal chirurgo una ad una; il chirurgo in questa fase mostra la sua abilità, variando l’inclinazione del bisturi sottilissimo, a seconda della curvatura della nostra testa, dando quel risultato naturale, unico per ogni paziente.

Il testimoniare la gioia delle pazienti per queste piccole aree rinfoltite,  mi spinse ad approfondire la completa restaurazione capillare, sia negli uomini sia nelle donne, in tutte le sue tappe.

Realmente i benefici che i pazienti ne traggono, sono da sottolineare: penso a tutti i casi di aumento della propria sicurezza nei rapporti sociali, di coppia e nel lavoro; ricordo anche grandi miglioramenti nei casi di depressione, con riduzione a volte abolizione degli psicofarmaci.

Altri Maestri  che non vorrei dimenticare, anche per l’attuale collaborazione, sono il Dr. Bessam Farjo in Inghilterra, il Dr Robet True negli Stati Uniti, e il nostro Presidente della Società Italiana di Tricologia, il Dr. Vincenzo Gambino, che mi ha saputo infondere tutta la sua lunga esperienza in questo campo così ricco di dettagli!!

Parlando della tecnica chirurgica, la grande differenza con il passato è stata, l’introduzione dell’uso del microscopio negli anni 90 dal Dr Bobby Limmer.

Infatti oggi chi non usa il microscopio, non puo’ garantire i risultati di cui sto parlando.

La tecnica chirurgica è divisa in due parti: la prima in cui il chirurgo asporta la striscia di cute, nella regione nucale, con le unità follicolari (che possono contenere da 1 a 4 capelli), poi l’equipe prepara, ognuno con il proprio microscopio, le unità singolarmente, ed infine nella seconda parte il chirurgo definisce le modalità di inserzione dei capelli, con la giusta inclinazione a seconda delle aree della testa.

Tale tecnica consente una buona copertura e viene definita F.U.T (Follicular Unit Transplantation).

Per casi selezionati possiamo ricorrere alla tecnica detta F.U.E (Folliculatr Unit Extraction).

Entrambe le tecniche lasciano cicatrici, anche se di difficile visione, se condotte correttamente!

Da sottolineare che i capelli trapiantati, non sono soggetti alle influenze ormonali e genetiche, quindi non cadranno piu’!

Fondamentale nella visita pre-operatoria, è il chiarire al paziente le aspettative da questa chirurgia;

ognuno di noi ha una qualità e tipologia di capelli, che determinerà una maggiore o minore copertura dell’area calva.

In generale le richieste più comuni dei pazienti sono:


un risultato naturale,

un aumento di volume,

una riduzione della trasparenza,

la durata nel tempo,

il numero di interventi necessari,

i potenziali rischi.

IN DEFINITIVA…

E’ una chirurgia sicura, con pochi se non quasi azzerati rischi post operatori, rivolta sia agli uomini che alle donne; puo’ essere eseguita in anestesia locale o in sedazione con anestesia locale, a seconda dei casi.

Il giorno successivo (24h dopo) il/la paziente puo’ effettuare lo shampoo.

Il ritorno alle attività lavorative è rapido.

Rimaniamo a disposizione per eventuali chiarimenti.   

Read More

Aumento Polpacci

L’aumento di volume dei polpacci è oggi possibile, tramite l’introduzione di protesi di silicone di varia grandezza, ed è rivolto sia a pazienti affetti da malattie che hanno impedito un normale sviluppo della muscolatura (esiti di poliomielite, traumi, atrofie muscolari), sia a pazienti che vogliono migliorare l’aspetto estetico.

Si inseriscono delle protesi di forma ovalare od anatomica al di sotto della fascia muscolare dei muscoli gemelli, attraverso un’incisione di pochi cm localizzata nella piega poplitea, parte posteriore al ginocchio. La cicatrice è lineare e nel tempo, se il paziente eseguirà un corretto post operatorio, sarà sempre piu’ discreta.

Non è necessaria una notte di ricovero, quindi puo’ essere effettuata in regime di day hospital.

Read More

Mastoplastica addittiva

La Mastoplastica addittiva è uno degli interventi chirurgici più frequenti e più richiesti in chirurgia plastica.

Consiste nell’introduzione di protesi di silicone di ultima generazione, all’interno del tessuto mammario, aumentandolo di volume e dando un’armonia a quest’organo simbolo dell’spressione femminile.

Si esegue in pazienti che abbiano compiuto almeno 18 anni. Vengono utilizzate differenti tecniche a seconda dei casi.

Le principali candidate sono quelle pazienti, che non hanno avuto un sufficiente sviluppo della ghiandola mammaria, che desiderano un seno più pieno, compatibile e in armonia con la propria costituzione fisica; ma dobbiamo ricordare anche i casi post gravidanza e/o allattamento, dove associamo spesso anche un sollevamento del seno (Mastopessi), inoltre i casi dovuti a forti perdite di peso, asimmetrie mammarie, ed in ultimo, ma il più importante, la ricostruzione mammaria in seguito a malattie o traumi.

La paziente nella visita medica pre operatoria sceglierà, con l’ausilio del medico, il volume e la forma più appropriata per il proprio seno.

Verranno definiti i desideri e i possibili risultati nel pre operatorio; è proprio questa empatia tra chirurgo e paziente, che sarà fondamentale come base del successo terapeutico!

La Mastoplastica addittiva una chirurgia che richiede il ricovero di una notte in clinica.

Mastoplastica riduttiva

La Mastoplastica riduttiva consiste nella riduzione di volume del tessuto mammario nel suo complesso, comprendendo parenchima mammario, tessuto adiposo e pelle.

E’ indicata tutte le volte in cui la paziente avverte sconforto personale, dolore osteoarticolare, posturale compromettendone la qualità della vita.

Inoltre sottolineiamo l’importanza di tale chirurgia, nella prevenzione delle trasformazioni patologiche a carico del tessuto ghiandolare ipersviluppato (ipertrofia mammaria); infatti gli studi istologici sul materiale asportato in tutte le riduzioni mammarie, ci dimostrano che nel 3% dei casi si sarebbe sviluppata una potologia tumorale.

Quindi il valore di tale chirurgia è funzionale ed estetico allo stesso tempo; fondamentale quindi il ruolo della prevenzione e la relazione tra paziente, proprio ginecologo o senologo e chirurgo plastico.

I dolori causati dall’eccessivo peso del seno possono riguardare le spalle, la colonna vertebrale causando alterazioni di posizione, o il seno stesso può essere dolente (mastodinia).

Tale chirurgia prevede una notte di ricovero in clinica.

Le attività lavorative leggere saranno riprese dopo 2 settimane circa; le attività sportive intense sono consigliate dopo il 2-3 mese di post operatorio.

Le valutazioni finali saranno analizzate dopo il sesto mese dall’intervento chirurgico.

Read More

Mastopessi

La mastopessi è la tecnica chirurgica che ci permette di sollevare il seno.

La mastopessi è la soluzione per quei seni scesi, caduti, svuotati che causano una non accettazione del proprio corpo, che può portare a difficoltà di relazione e sconforto psico-fisico.

Le cause sono diverse dall’allattamento, con diminuzione della componente fibro-ghiandolare, in seguito a importanti perdite di peso, diete o dopo chirurgia dell’obesità, terapie ormonali, o semplicemente per continui cambiamenti di peso, “effetto fisarmonica”.

Esistono differenti tecniche, per risolvere la gamma di alterazioni del parenchima mammario; per esempio possiamo solo togliere la pelle eccedente non più tonica, sollevando un seno di volume già gradevole di per sé. Oppure associare una riduzione laterale mammaria che sconfinava nel cavo ascellare. Le cicatrici risultanti nel tempo andranno a mimetizzarsi con i tessuti, diminuendo la propria visibilità; saranno a forma di T rovesciata più o meno estesa a seconda dei casi, o semplicemente intorno all’areola e nella verticale.

Quindi diverse condizioni naturali od ormonali possono alterare la forma e la posizione delle mammelle; la chirurgia può donare quelle caratteristiche di femminilità, sensualità ed equilibrio che il tempo ha alterato.

Si può associare l’introduzione di protesi se il matreriale mammario non è sufficiente.

L’intervento chirurgico può essere eseguito in regime di Day Hospital o con una notte di ricovero in clinica.

Impianto pettorale

L’impianto pettorale è un intervento che si è sviluppato principalmente per correggere deformazioni patologiche dell’area pettorale, come per esempio nella Sindrome di Poland (assenza totale del muscolo pettorale), o in seguito a traumi, incidenti o interventi chirurgici demolitivi che rendono necessaria una ricostruzione, con simmetrizzazione dell’emitorace non interessato dalla patologia.

Il passo verso l’area estetica è stato rapido, e consiste nell’introduzione, al di sotto del muscolo pettorale, di materiale protesico di silicone di forma quadrangolare, che mima il più possibile il formato naturale del muscolo stesso.

Nella visita pre operatoria è molto importante chiarire bene i risultati ottenibili, per evitare aspettative irreali da parte del paziente.

I principali candidati nel campo estetico, sono tutti quei pazienti di sesso maschile, che per costituzione fisica o per deficit muscolare, desiderano una forma atletica, armonica del proprio torace.

Notiamo un notevole interesse dal mondo del fitness, dal culturismo (professionisti e non) e dalle persone comuni. Si esegue un’incisione di pochi centimetri nel cavo ascellare, si prepara la tasca sottomuscolare, e dopo il controllo dell’emostasi, si introduce la protesi di silicone di forma rettangolare, che riproduce la forma di un muscolo ipertrofico e tonico.

Si riprendono le attività sportive dopo un mese e l’esposizione solare va evitata in questo primo periodo di post operatorio.

Si prevede una notte di ricovero in clinica.

Read More

Liposuzione

La Liposuzione o Liposcultura consiste nell’aspirazione del grasso o tessuto adiposo dal nostro corpo, mediante l’utilizzo di cannule sottili e diverse, a seconda le aree da trattare.

La finalità di tale trattamento (liposcultura), è di togliere quei “cuscinetti adiposi” localizzati, resistenti a diete e attività fisica, non per perdere peso! I due termini (liposuzione o Liposcultura) hanno lo stesso significato, solo che nel tempo le tecniche aspirative si sono evolute e raffinate quindi riuscendo a eseguire una scultura delle forme più che una semplice aspirazione di grasso; infatti oggi si riesce a intervenire sulla silhouette del corpo cambiandone le curvature.

Le zone che si possono trattare oggi comprendono: la definizione del punto vita, i fianchi continuando poi nel dorso posteriormente, l’addome al di sopra e al di sotto dell’ombelico, interno cosce, la culote de cheval, l’esterno coscia, ginocchio, polpacci, sottomento, braccia, e nelle mammelle adipose, si possono definire aspirando e definendo meglio, la parte del seno che sconfina nel cavo ascellare.

Rappresenta sempre uno degli interventi più richiesti in chirurgia plastica, tanto dalle donne che dagli uomini. Consiglio a tutti i pazienti interessati a migliorare la silhouette del corpo, di affidarsi a professionisti della materia, quindi chirurghi plastici certificati, che abbiano dimestichezza con tali tecniche, in quanto esistono una miriade di macchinari e persone che si spacciano per professionisti del campo, i quali possono creare danni spesso di difficile correzione (per esempio l’iniezione di silicone liquido), o nel migliore dei casi determinano una spesa eccessiva e inefficace, senza risolvere il problema!

Quindi togliere il grasso localizzato dal nostro corpo è possibile sì, ma rivolgendosi sempre a Medici esperti nel campo della lipoaspirazione e/o liposcultura!

La moda e le manovre di marketing hanno introdotto una miriade di denominazioni, “Smart Lipo”, “Idrolipo”, “Minilipo”, “Lipo della pausa pranzo”.., ecc. ma la tecnica è sempre la stessa, che in mani esperte riesce a soddisfare anche i desideri più audaci dei pazienti.

Per potenziare i risultati della chirurgia, i pazienti possono affidarsi a un programma dietetico e di attività fisica, che li sorprenderà in senso positivo e in termini di mantenimento dei risultati stessi.

Read More